Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

«Il fumetto dice no alla mafia». Concorso nazionale di fumetto per le scuole e gli studenti [scadenza: 30.11.2019]

Indetto il primo Concorso Nazionale «Il fumetto dice no alla mafia». L’Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli Milano e l’Istituto Comprensivo «Monte Amiata» di Rozzano (MI), in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), invitano tutte le studentesse e gli studenti delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado e tutte le comunità di aggregazione giovanile, a riflettere sull’importanza della memoria storica del nostro Paese che da tempo è impegnato in una lotta durissima contro la mafia, un Paese che ha pagato un prezzo altissimo in termini di vite umane tra servitori dello Stato e semplici cittadini. Si invita alla riflessione affinché non venga reso vano il lascito profuso dal loro impegno e dal loro sacrificio nella lotta contro le organizzazioni mafiose.

Il Concorso è aperto a tutte le Scuole di ogni ordine e grado, comprese le materne, Istituti d’arte, Università, Scuole del Fumetto ed alle Comunità di aggregazioni dei giovani, del territorio Nazionale. È data facoltà ad ogni Istituto scolastico ed alle Comunità di giovani, nell’ambito del medesimo livello scolastico, di presentare fino ad un massimo di 5 elaborati inediti di classe e/o di gruppo e/o individuali, che abbiano l’intento di rappresentare sentimenti, immagini, emozioni, collegati al tema del Concorso, ispirandosi alla vita ed al contesto della Persona, o gruppo di persone, individuata quale risultato delle riflessioni realizzate in classe con i docenti e tutor.

Gli elaborati così selezionati dovranno avere le seguenti caratteristiche in relazione al livello scolastico:
– per le scuole materne un fumetto breve di minimo 1 tavola in A4/A3 a tema libero con max.6 vignette;
– per le scuole primarie un fumetto breve di minimo 2 tavole in A3 a tema libero con max.6 vignette per pagina;
– per le secondarie di primo grado un fumetto breve di minimo 3 tavole in A3 a tema libero con max.8 vignette per pagina;
– per le secondarie di secondo grado un fumetto breve di minimo 5 tavole in A3 con max.8 vignette per pagina che racconta la storia di Attilio Manca.
– per gli istituti d’arte, le scuole di fumetto e le università, un fumetto breve di minimo 10 tavole in A3 con max.8 vignette per pagina che racconta la storia di Attilio Manca.

Dal sito sarà possibile scaricare un apposito Kit informativo/didattico di supporto per la realizzazione degli elaborati in concorso. Le scuole e le comunità che scelgono di aderire al concorso devono fare pervenire la Scheda di Adesione in formato elettronico entro il 30 novembre 2019 e seguire i successivi passaggi indicati nel regolamento.

Il 31 marzo 2020 tutti gli elaborati presentati al concorso saranno pubblicati in un apposito spazio del sito e potranno essere votati da tutti i visitatori fino alle ore 23,59 di sabato 11 aprile. Per ogni visitatore è consentita la possibilità di esprimere 1 solo voto. L’insieme dei visitatori che esprimeranno il proprio voto costituirà di fatto la «Giuria Popolare».

Dettagli

Inizio:
Fine:
Categoria Evento: