[Amnesty International • 30.01.04] Dal 28 gennaio 2004 la compilation di "Voci per la Liberta' 2003 - Una canzone per Amnesty" e' disponibile nei negozi con distribuzione Self (www.self.it)...

«VOCI PER LA LIBERTA’», UNA CANZONE PER AMNESTY

Dal 28 gennaio 2004 la compilation di “Voci per la Liberta’ 2003 – Una canzone per Amnesty” e’ disponibile nei negozi con distribuzione Self (www.self.it).
Sei gruppi, di provenienze musicali e geografiche diverse, hanno affrontato temi impegnati socialmente dando vita all’album di “Voci per la Liberta’ – Una Canzone per Amnesty”, festival al quale sono risultati finalisti nell’edizione 2003. I N.O.A. (Nuovi Orizzonti Artificiali), vincitori del concorso, aprono il cd con due brani di forte impatto, che accompagnano l’ascoltatore in un viaggio attraverso sonorita’ elettroniche, etniche, rock, hard core, world, reggae/dub. Ogni gruppo (N.O.A., Ameba, Michael Seck & The Tolou, La Moscacieca, Risin’ Family, Viaggiosegreto) ha elaborato i temi legati ai diritti umani in modo molto personale e ad unire le canzoni, dall’anima decisamente definita nonostante si tratti di band emergenti, e’ il comune interesse per la causa di Amnesty International. La compilation contiene inoltre il videoclip dei N.O.A. “Processo a Lugin”. Sono gia’ aperte le iscrizioni per l’edizione 2004 del concorso. Tutti quei cantanti e gruppi musicali emergenti che avessero realizzato una canzone, con testi e musica di propria produzione, in grado di comunicare l’importanza dei principi contenuti nella Dichiarazione universale dei diritti umani possono partecipare alla nuova edizione del festival che al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza e’ stato premiato come “Festival dell’Anno 2003”. Il concorso, nato nel 1998 in occasione del 50° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, e’ promosso dalla Sezione Italiana di Amnesty International in collaborazione con il Gruppo Amnesty Italia 215 di Rovigo, la Circoscrizione Amnesty Veneto Trentino Alto Adige, il Progetto Giovani del Comune di Villadose, il Centro Ricreativo Giovanile di Villadose, e patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attivita’ Culturali, dalla Regione Veneto e dalla Provincia di Rovigo. Il bando del concorso e’ reperibile sul sito ufficiale www.vociperlaliberta.it e le iscrizioni termineranno il 31 marzo 2004. I sei finalisti parteciperanno al cd compilation “Voci per la Liberta’ 2004” distribuito in tutta Italia.
Prosegue anche l’iniziativa del Premio Amnesty Italia. Il P.A.I nasce dalla volonta’ della Sezione Italiana di Amnesty International e di “Voci per la Liberta’” con lo scopo di coinvolgere artisti gia’ affermati a livello nazionale che abbiano pubblicato una canzone il cui testo possa contribuire alla sensibilizzazione sulla difesa dei diritti umani. Daniele Silvestri ha vinto la prima edizione del Premio con la canzone “Il mio nemico”, scelta per le parole evocative ed emozionanti che puntano l’attenzione su numerose tematiche connesse alle violazioni dei diritti umani. Le nomination del P.A.I. 2004 per il miglior brano sui diritti umani del 2003 verranno raccolte all’indirizzo: info@vociperlaliberta.it.