Archivio articoli

BRASILE. PADRE FRANCO VIALETTO, MISSIONARIO E SINDACO

[Amedeo Tosi • 23.10.08] «Teniamo acceso il fuoco sotto la pioggia» era stato l'invito indirizzato oltre un anno fa, il 14 maggio 2007, da padre Franco Vialetto a quanti erano intervenuti all'incontro pubblico organizzato a San Bonifacio (Vr) dall'Associazione Missionaria. Una metafora che il missionario comboniano originario di Nove (Vi) aveva lanciato dopo aver illustrato nel dettaglio il ventaglio di iniziative pastorali e progetti sociali che dal 1974 lo vedono impegnato a realizzare a Cacoal, città di 80 mila abitanti situata nello stato del Rondônia, in Brasile. Gli abitanti del grosso centro brasiliano hanno deciso di affidargli un incarico nuovo: la guida amministrativa del loro paese. Il 5 ottobre 2008 padre Franco Vialetto è stato infatti eletto sindaco.

Leggi Articolo »

RAPPORTO 2008 SU POVERTÁ ED ESCLUSIONE SOCIALE IN ITALIA

[GRILLOnews • 18.10.08] L'ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia, redatto da Caritas Italiana e Fondazione Zancan, esce a ridosso della Giornata mondiale di lotta alla povertà (17 ottobre). Propone sin dal titolo una strategia di risposta all’interrogativo sollevato dalla precedente edizione: «Rassegnarsi alla povertà?». Partendo da un'analisi dell'attuale capacità di risposta del nostro sistema di welfare, in termini sia di spesa sia di tipologie di intervento, il volume individua gli strumenti utili per costruire un nuovo e concreto approccio al problema della povertà.

Leggi Articolo »

BUON COMPLEANNO, VASILIJUK (don Nandino Capovilla)

[Don Nandino Capovilla • 18.10.08] Anche l'isola di Murano, fisiologicamente e pericolosamente isolata dal mondo, un mese fa è stata sconvolta -per un giorno- da un cosiddetto "incidente sul lavoro". Il giovanissimo Vasilijuk, ucraino al suo primo giorno di lavoro, ha così vissuto a Murano il suo ultimo giorno di vita. Ma ormai, chi se lo ricorda?

Leggi Articolo »

HAITI. DOPO L’ULTIMA TEMPESTA

[Nicolas Derenne • 21.09.08] Due settimane dopo il passaggio dei cicloni, il bilancio è catastrofico per Haiti, il Paese più povero del continente americano. Fay, Gustavo, Hanna e Ike: in meno di tre settimane, nel mese di settembre, questi quattro uragani e tempeste tropicali hanno distrutto totalmente il paese facendo più di 600 morti e migliaia di senza-tetto, senza acqua potabile né cibo.

Leggi Articolo »

LO SCOSSONE AL MURO (di Frei Betto)

[Frei Betto • 06.10.08] Il prossimo anno ricorre il ventesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino, simbolo della bipolarità del mondo diviso in due sistemi: capitalista e socialista. Oggi assistiamo al declino di Wall Street (via del Muro), dove si concentrano le sedi delle istituzioni finanziarie e delle più grandi banche del mondo...

Leggi Articolo »

FINANZA ETICA. L’INTERESSE PIÙ ALTO É QUELLO DI TUTTI

[GRILLOnews • 12.10.08] Lo tsunami che si è abbattuto sul mondo della finanza ha indotto i vertici dell'unica banca etica italiana, Banca Popolare Etica (BPE), a richiamare l'attenzione sul rapporto etica-economia: «Attenzione al vuoto di valori che può inghiottire le migliori intenzioni di recupero», sottolineano il presidente Fabio Salviato e il direttore Mario Crosta. Si fa sentire anche il veronese Riccardo Milano, responsabile delle relazioni culturali di BE, con una lettera al direttore del Corriere della Sera.

Leggi Articolo »

LETTERA APERTA AL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE, UNIVERSITÁ E RICERCA (di Paola Conti)

[Paola Conti • 09.09.08] Gentile Ministro, potrei cominciare dicendo che la scuola ha problemi diversi dal ripristino del grembiule, ma non lo farò proprio per il rispetto dovuto a quei problemi. Come i Suoi ultimi predecessori, anche Lei ha commesso un errore di prospettiva: il Ministro Moratti pensava di doversi occupare delle famiglie; il Ministro Fioroni credeva di doversi occupare dei ragazzi (sospinto anche dai numerosi episodi di cronaca); Lei ritiene che sia Suo dovere pensare a noi insegnanti. E alla scuola chi ci pensa?

Leggi Articolo »

24.094 VICENTINI ALLE URNE

[Lalla Trupia • 06.10.08] 24.094 vicentini hanno votato nella consultazione popolare autogestita sul destino dell'area Dal Molin. Rappresentano il 28,56% degli aventi diritto e quasi il 50% delle elettrici e degli elettori che hanno votato alle recenti elezioni amministrative. Il SI all'acquisizione dell'area da parte del comune trionfa con il 95% dei voti, il NO si ferma a poco meno del 5%. É una prova straordinaria di partecipazione popolare e di democrazia diretta, che non ha eguali in nessun paese occidentale.

Leggi Articolo »

VICENZA. NO DAL MOLIN: «FACCIAMO DUE CONTI»

[Presidio Permanente «No Dal Molin» • 07.10.08] Il giorno dopo la consultazione popolare sul Dal Molin è una babele di commenti; sono tanti o son pochi 24 mila cittadini che votano per dire che futuro vogliono per l'aerea verde a nord della città? Intorno a questa domanda, spesso in modo strumentale e in alcuni casi con argomentazioni ridicole, si è concentrato il dibattito di coloro che si ergono a commentatori...

Leggi Articolo »

FIGLI DI UN DIO MINORE

[GRILLOnews • 07.10.08] Mentre si sta avvicinando la VII edizione della Giornata ecumenica del dialogo cristiano islamico del 27 ottobre 2008, mentre la Rai mette a disposizione il proprio potenziale comunicativo per far entrare nelle case di tutti il ciclo di letture della Bibbia organizzato dalla Rai stessa nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, a Roma, a Verona (e non solo) si moltiplicano i casi di intolleranza nei confronti di chi professa la religione islamica. A Oppeano, nel veronese, il Comune dopo aver vietato la preghiera ai musulmani durante il Ramadan, è arrivato a subentrare nella trattativa per l'acquisto di un immobile destinato a moschea. «É allarme libertà di culto». Pubblichiamo di seguito un articolo apparso nei giorni scorsi su un quotidiano nazionale.

Leggi Articolo »