L’opinione

LETTERE. BRASILE, UN POPOLO IN CAMMINO

[Giovanni Baroni • 26.04.04] Miei cari amici, potrei cominciare dicendovi che in questo nuovo anno 2004 qui nel Nordest del Brasile stiamo progredendo: i contadini si organizzano e la Riforma Agraria è in movimento; potrei poi dirvi che il Nordest è una grossa pentola in ebollizione, che occupazioni di terre si succedono senza fine, che 280 mila famiglie di “senza terra” solo in Pernambuco...

Leggi Articolo »

IRAQ. EROI DI VERGOGNA

[Vincenzo Andraous 15.05.04] Non c’è colpa per il colpevole, non c’è giustizia per la vittima, non c’è neppure inizio né fine per alcuno, c’è solamente sangue e distruzione. Irakeni e americani, palestinesi e israeliani, Bibbia o Corano, kamikaze o esercito, tortura o sepoltura, l’imbarazzo non è in mio figlio che muore, ma nella scelta, che obbliga, che impone, che costringe e restringe ogni azione di coscienza, fino al punto da conservare il solito metro di distanza che ci separa dall’incontro con la disperazione degli altri...

Leggi Articolo »

PEDAGOGIA DEL SERVIRE

[Vincenzo Andraous • 09.05.04] Ascoltando ( i ragazzi ) e le più autorevoli figure di riferimento nel campo della pedagogia e del metodo educativo, mi rendo conto che nel tentativo di “tirare fuori”, di costruire e crescere insieme, non può resistere all’usura del tempo chi parte per “questa avventura” con un bagaglio di certezze inossidabili, di regole intransigenti, di binari singoli...

Leggi Articolo »

CIVILTÁ INCIVILI

[Ettore Masina • 04.05.04] Orribili immagini di sevizie inflitte da soldati (e soldatesse) americani ai prigionieri iracheni detenuti nel carcere di Abu Ghraib che fu la "Casa delle torture" durante il regime di Saddam: corpi violati, psiche spezzate, persone che non potranno più dimenticare che anche le democrazie hanno i loro carnefici...

Leggi Articolo »

25 APRILE. RICORDARE, PER RESTARE LIBERI

[Giorgio Chelidonio • 24.04.04] Oggi i titoli in prima pagina di un giornale mi evidenziano la schizofrenia del nostro tempo e dei suoi messaggi: “Undici feriti tra i militari italiani, morti quindici iracheni”,  e poco sotto “E’ il giorno della sicurezza (sulle strade, ndr)...

Leggi Articolo »