L’opinione

GLI AGUZZINI DI ABU GHRAIB, EREDI DI UNA LUNGA TRADIZIONE

[LUIS SEPÚLVEDA • 16.05.04] Coloro che sono passati per l'esperienza della tortura - e io sono fra quelli - sono in genere restii a parlare del tema per una questione di elementare pudore, ma nessuno tace quando si tratta di denunciare quella piaga del comportamento umano e le canaglie che inducono a praticarla...

Leggi Articolo »

GUERRA ALLA COSTITUZIONE REPUBBLICANA

[Giancarla Codrignani • 20.05.04] Di fronte all'attacco portato con determinazione dal governo contro la seconda parte della nostra costituzione non si può non reagire. Infatti, dopo il doppio passaggio tra Senato e Camera (ancora, teoricamente, meno di nove mesi), che otterrà sicuramente l'approvazione di questa maggioranza, resterà alla democrazia il referendum...

Leggi Articolo »

LETTERA AI VESCOVI. «IL VOSTRO SILENZIO CI INQUIETA»

[Mariagrazia Bonollo • 21.05.04] Pubblichiamo la LETTERA AI VESCOVI ITALIANI sulla pace, sul degrado istituzionale e sulla sopravvivenza dell'umanità e del pianeta, spedita nei giorni scorsi a ogni vescovo e che in pochi giorni di "circolazione on line" è stata già stata sottoscritta da 230 fra religiosi e laici veneti, lombardi e di altre zone d'Italia (Puglia, Molise, Umbria...). La lettera è nata all'interno del gruppo "Cronaca e Parola di Dio" che si riunisce mensilmente presso la sede dell'Associazione "Beati i costruttori di pace" a Padova...

Leggi Articolo »

LETTERE. BRASILE, UN POPOLO IN CAMMINO

[Giovanni Baroni • 26.04.04] Miei cari amici, potrei cominciare dicendovi che in questo nuovo anno 2004 qui nel Nordest del Brasile stiamo progredendo: i contadini si organizzano e la Riforma Agraria è in movimento; potrei poi dirvi che il Nordest è una grossa pentola in ebollizione, che occupazioni di terre si succedono senza fine, che 280 mila famiglie di “senza terra” solo in Pernambuco...

Leggi Articolo »

IRAQ. EROI DI VERGOGNA

[Vincenzo Andraous 15.05.04] Non c’è colpa per il colpevole, non c’è giustizia per la vittima, non c’è neppure inizio né fine per alcuno, c’è solamente sangue e distruzione. Irakeni e americani, palestinesi e israeliani, Bibbia o Corano, kamikaze o esercito, tortura o sepoltura, l’imbarazzo non è in mio figlio che muore, ma nella scelta, che obbliga, che impone, che costringe e restringe ogni azione di coscienza, fino al punto da conservare il solito metro di distanza che ci separa dall’incontro con la disperazione degli altri...

Leggi Articolo »

PEDAGOGIA DEL SERVIRE

[Vincenzo Andraous • 09.05.04] Ascoltando ( i ragazzi ) e le più autorevoli figure di riferimento nel campo della pedagogia e del metodo educativo, mi rendo conto che nel tentativo di “tirare fuori”, di costruire e crescere insieme, non può resistere all’usura del tempo chi parte per “questa avventura” con un bagaglio di certezze inossidabili, di regole intransigenti, di binari singoli...

Leggi Articolo »

CIVILTÁ INCIVILI

[Ettore Masina • 04.05.04] Orribili immagini di sevizie inflitte da soldati (e soldatesse) americani ai prigionieri iracheni detenuti nel carcere di Abu Ghraib che fu la "Casa delle torture" durante il regime di Saddam: corpi violati, psiche spezzate, persone che non potranno più dimenticare che anche le democrazie hanno i loro carnefici...

Leggi Articolo »